Provincia di Cosenza

Visite: 149

FERRAGOSTO, ANTICIPIAMO LA RACCOLTA RIFIUTI GARANTENDO IL SERVIZIO

Visite: 560

PROROGATA LA SCADENZA PER LE DOMANDE DI ACCESSO ALLE ATTIVITÀ ESTIVE FINANZIATE CON I FONDI GOVERNATIVI.E DESTINATE A BAMBINI DELLA FASCIA 3-14 ANNI

Visite: 580

AVVISO PER L’ACCESSO AL SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO ANNO 2020/2021

Visite: 528

AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AGLI ESERCENTI - BUONI SPESA

Visite: 1383

 

Fermo restando quanto previsto per l'intero tentorio nazionale con il D.P.C.M. 4 marzo 2020 e con il D.P.C.M. 8 marzo 2020, sono adottate nel territorio regionale le misure urgenti indicate nella presente Ordinanza.

 

  1. a chiunque arrivi in Calabria o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiogato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e:  nella Regione Lombardia;  nelle Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia dove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus (D.P.C,M. 08 marzo 2020 1'aggiornamento del quale potrà essere conosciuto attraverso il sito istituzionale del Ministero della Salute e della Regione), si applica la misura della quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva.
  2. chiunque si trovi nelle condizioni di cui al punto I, deve comunicare tale circostanza direttamente - ovvero attraverso il proprio Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera scelta, oppure telefonando al numero verde regionale 800-767676 - al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente, che adotterà le misure già previste nell'Ordinanza n. 1/2020
  3. i Dipartimenti di Prevenzione forniscono giornalmente al Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie e al Prefetto territorialmente competente, le informazioni relative ai soggetti posti in quarantena o isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, secondo il format appositamente definito;
  4. i Dipartimenti di Prevenzione comunicano al Sindaco, quale Autorità Sanitaria Locale, la prescrizione di quarantena obbligatoria presso il domicilio dei singoli soggetti interessati, per l'emanazione del provvedimento di competenza;
  5. le società di autolinee, Trenitalia e le compagnie aeree devono comunicare l'elenco dei passeggeri provenienti in Calabria dalle zone di cui al punto l. ai Dipartimenti di Prevenzione territorialmente competenti, anche tramite i sindaci;
  6. i Prefetti delle Province regionali dispongono verifiche presso le stazioni ferroviarie, aeroportuali, le stazioni delle autolinee interregionali, per l'applicazione di quanto disposto con la presente Ordinanza.
  7. al Sindaco, quale Autorità locale di Protezione Civile si demanda la valutazione circa l'apertura del Centro Operativo Comunale con l'attivazione di almeno le funzioni "assistenza alla popolazione" e "volontariato", anche al fine di garantire la necessaria assistenza alle categorie fragili e ai cittadini sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare, nonché opportune iniziative di sensibilizzazione nei confronti della popolazione.

Visualizza Ordinanza

Torna su